Agevolazioni Fiscali 2019

ECCOVI LE NUOVE AGEVOLAZIONI FISCALI PER L’ACQUIRENTE  

 

IVA 4 %

-A chi spetta:

Queste agevolazioni interessano chi acquista un’abitazione principale e, in generale, si applicano quando:

  • il fabbricato si trova nel comune in cui l’acquirente ha (o intende stabilire) la residenza o lavora;
  • l’acquirente rispetta determinati requisiti (non essere titolare di un altro immobile nello stesso comune e non essere titolare su tutto il territorio nazionale di diritti di proprietà, uso, usufrutto, abitazione o nuda proprietà, su un altro immobile acquistato, anche dal coniuge, usufruendo delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa). Dal 1° gennaio 2016, i benefici fiscali sono riconosciuti anche all’acquirente già proprietario di un immobile acquistato con le agevolazioni, a condizione che la casa già posseduta sia venduta entro un anno dal nuovo acquisto.

 

-Quali vantaggi:

Se si acquista da un’impresa, con vendita soggetta a Iva, le imposte da versare con i benefici “prima casa” sono: Iva ridotta al 4% (invece che 10%), imposta di registro fissa di 200 euro; imposta ipotecaria fissa di 200 euro; imposta catastale fissa di 200 euro.

Fonte: https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/aree+tematiche/casa/agevolazioni/agevolazioni+per+acquisto+della+prima+casa/aree+tematiche+agevolazioni+per+acquisto+della+prima+casa

 

NUOVO LEASING AGEVOLATO “PRIMA CASA”

Per i privati che intendono acquistare un nostro immobile da destinare ad abitazione principale, è ora possibile farlo con un contratto di leasing fiscalmente agevolato, stipulato con una banca o con un altro intermediario finanziario.

 

L’agevolazione consiste in

 una detrazione IRPEF del 19%:

–          sull’importo dei canoni annui non superiori ad € 8.000;

–          sull’importo del prezzo di riscatto non superiore ad € 20.000.

L’agevolazione è riconosciuta a condizione che:

–          il soggetto interessato abbia un’età inferiore a 35 anni e un reddito complessivo non superiore a € 55.000 all’atto della stipula del contratto;

–          l’acquirente non sia titolare di diritti di proprietà su altri immobili a destinazione abitativa.

Se il soggetto ha un’età pari o superiore a 35 anni la predetta detrazione è ridotta del 50%, quindi spetterà comunque una detrazione IRPEF del 9,5%.

L’agevolazione è applicabile dall’1.1.2016 al 31.12.2020.

 

PROROGA DETRAZIONE IRPEF PER ACQUISTO DI BOX/POSTI AUTO PERTINENZIALI  

La detrazione IRPEF del 50% per spese sostenute per l’acquisto di box/posti auto pertinenziali all’abitazione è prorogata agli acquisti effettuati fino al 31.12.2019. Rimane invariato il limite massimo di spesa detraibile pari a € 96.000, e la detrazione compete ancora in dieci rate annuali di pari importo.

L’agevolazione spetta limitatamente alle spese sostenute dall’impresa costruttrice, e da questa attestate, per la realizzazione dei box/posti auto.

Tali spese saranno attestate dalle nostre imprese a semplice richiesta.

La condizione essenziale per usufruire dell’agevolazione è la sussistenza del vincolo pertinenziale tra l’abitazione e il box.